Cardiochirurgia I.R.C.C.S. MultiMedica

Direttore: Dr. Alessandro Mazzola

L’Unità Operativa di Cardiochirurgia è una componente fondamentale dell’IRCCS (Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico) per le malattie del Sistema Cardiovascolare della Regione Lombardia ed è inserita in una Struttura Dipartimentale che consente di affrontare con un approccio multidisciplinare tutte le cardiopatie dell’adulto. La stretta collaborazione tra cardiochirugo, cardiologo clinico, emodinamista, elettrofisiologo, chirurgo vascolare e anestesista rianimatore assieme alla disponibilità delle più moderne tecnologie permette di confezionare il miglior trattamento terapeutico per ogni singolo paziente.

Chirurgia valvolare

Chirurgia conservativa (riparazione/plastica) e sostitutiva (protesi biologiche/meccaniche) delle valvole cardiache (mitrale, aortica, tricuspide e polmonare).

La chirurgia valvolare è eseguita con approccio, mini-invasivo, percutaneo (TAVI, MitraClip) e tradizionale.

Chirurgia dell’aorta

Chirurgia della radice aortica con conservazione (intervento di David/Yacoub) o sostituzione (intervento di Bentall) della valvola aortica, dell’aorta ascendente, arco aortico (anche con la tecnica dell’elephanttrunk), aorta toracica e toraco-addominale con tecniche open, endovascolari e ibride per aneurismi cronici, dissezioni acute e traumi.

Chirurgia coronarica

Rivascolarizzazione miocardica completa (bypass aorto-coronarico multiplo). Rivascolarizzazione miocardica arteriosa con arteria mammaria interna sinistra, destra e arteria radiale).

Chirurgia dell’infarto

Rivascolarizzazione d’emergenza (in caso di insuccesso dell’angioplastica coronarica).

Chirurgia delle complicanze meccaniche dell’infarto (difetto interventricolare post-infartuale, insufficienza mitralica e aneurisma del ventricolo).

Chirurgia delle cardiopatie congenite dell’adulto

Chiusura di PFO, difetto interatriale, difetto interventricolare, chirurgia della coartazione aortica.

Chirurgia delle aritmie

Ablazione chirurgica della fibrillazione atriale isolata (in caso di insuccesso dell’ablazione trans-catetere) o associata altri interventi cardiochirurgici.

Chirurgia dei tumori

Tumori primitivi del cuore (mixoma, fibroelastoma) e secondari (estensione di tumori renali nelle cavità cardiache).

Procedure chirurgiche ibride

In collaborazione con emodinamisti, elettrofisiologi e chirurghi vascolari.