Mamma e bambino

Corsi Pre-Parto: un concreto strumento di sostegno ai genitori in attesa

La gravidanza costituisce uno dei periodi più intensi nella vita di una donna e della coppia.
La presenza del bambino s’impone nella quotidianità come una novità sconvolgente, che rompe l’ordinario e chiede uno spazio fisico e affettivo per crescere. I genitori sono chiamati quindi ad accogliere il nascituro, lasciando che la sua presenza porti cambiamenti sostanziali nella loro vita.
Un adeguato accompagnamento nel corso della gravidanza deve tener conto delle diverse dinamiche che entrano in gioco in quest’esperienza, sorvegliando la salute della gravida e del feto, ma anche favorendo e sostenendo il legame con il figlio atteso.

Perché frequentare un corso pre-parto

I percorsi di accompagnamento alla nascita vogliono far conoscere alle mamme la ricchezza di questi nove mesi. Essi hanno come obiettivo quello di promuovere il benessere della madre attraverso la comprensione dei cambiamenti cui il corpo va incontro e delle diverse possibilità di favorirli, ma anche di far conoscere e decifrare le diverse fasi che toccano l’emotività della gestante. Inoltre vuole preparare le future mamme ad affrontare il travaglio e il parto in modo sicuro e consapevole.

Per raggiungere questi obiettivi, presso l’Unità di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale San Giuseppe, diretta dal Prof. Bianchi, il percorso di accompagnamento alla nascita si compone di due momenti: uno incentrato sul lavoro corporeo e l’altro più informativo.
Esercizi di respirazione e rilassamento permettono di conoscere meglio il corpo nelle sue trasformazioni;
una dolce attività fisica favorisce il rinforzo dei muscoli coinvolti al momento del parto e consente di alleviare i disturbi tipici dell’attesa, andando a correggere posture e abitudini scorrette.

Chi vi seguirà durante il corso?

La letteratura scientifica è concorde nel ritenere l’ostetrica la figura più idonea a condurre i percorsi di accompagnamento alla nascita, in quanto professionista della fisiologia della salute della donna e trait d’union tra la sfera sanitaria e quella psico-emotiva. Per questa ragione, il nostro ospedale riserva a un’ostetrica referente il compito di accompagnare le gestanti per tutta la durata del loro percorso, il quale viene suddiviso in otto incontri settimanali prima del parto e un ultimo incontro dopo la nascita di tutti i bambini.
Questi incontri settimanali permettono alla donna di essere informata su come riconoscere i segnali dell’imminente nascita del bambino, su come affrontare le contrazioni e su quando recarsi in ospedale.
Essere consapevole di cosa accadrà in sala parto durante il travaglio aiuta a ridurre ansia e paura che inevitabilmente si provano in questi frangenti e a gestire meglio il dolore.

Quali sono i vantaggi di frequentare un corso pre-parto?

La ricerca scientifica ha inoltre evidenziato diversi vantaggi nel frequentare un percorso di accompagnamento alla nascita. Questi consistono principalmente in:

  • una riduzione del rischio di incorrere in un taglio cesareo;
  • un minor uso di antalgici farmacologici, preferendo altre strategie di riduzione del dolore (sostegno emotivo, movimenti liberi, massaggio, uso della voce, tecniche di rilassamento, acquaticità);
  • una maggior incidenza di allattamenti al seno precoci e proseguiti in modo esclusivo per più tempo;
  • una diminuzione del rischio di disagi emotivi dopo il parto.

Per offrire un’adeguata informazione, alla professionalità dell’ostetrica è affiancata la competenza di altri professionisti coinvolti nella sfera della nascita, così che ognuno di essi possa portare un contributo atto a rafforzare la consapevolezza materna. Questi professionisti sono la psicologa, il neonatologo e l’anestesista.
Ai genitori che partecipano al percorso di accompagnamento alla nascita, è offerto anche un momento di confronto con uno specialista esperto di raccolta e conservazione delle cellule staminali.

Presso l’Ospedale San Giuseppe i corsi partono a cadenza mensile e sono organizzati in modo omogeneo rispetto alla data presunta del parto delle gestanti iscritte, formando piccoli gruppi di non più di quindici partorienti che prevedono la partecipazione anche dei papà.

Non bisogna dimenticare che partecipare a un percorso di gruppo permette di conoscere altre donne in attesa e dunque di condividere dubbi, paure e gioie scambiandosi consigli e suggerimenti. Inoltre per le coppie che presentano esigenze o desideri particolari, è possibile usufruire del servizio di percorso di accompagnamento in solvenza, con un’assistenza one-to-one da parte di un’ostetrica.


Per informazioni e iscrizioni:
Sportello Nascite, Ospedale San Giuseppe, via San Vittore 12, Milano
dalle ore 8 alle ore 17.00
Email: sportello.nascite@multimedica.it