Varie

Dolore al collo: ecco cosa fare.

Lo stress, il freddo, carenza di sonno, e disturbi fisici nel tempo possono portare a un dolore al collo

La vita quotidiana non è gentile con il nostro collo. Potresti essere fin troppo familiare con quello scricchiolio al collo che si sente ogni tanto o la tensione che si avverte dopo aver lavorato alcune ore al computer.

Il dolore al collo inizia raramente durante la notte. Di solito si evolve man mano nel tempo. Può essere stimolato dall’artrite o da una degenerazione dei dischi intervertebrali ed essere accentuato dalle posture errate, dal calo della forza muscolare, dallo stress e persino dalla mancanza di sonno.

Ecco sei consigli seguenti che ti possono aiutare a prenderti cura del collo:

  1. Non rimanere troppo a lungo in una posizione. È difficile avvertirsi/sentirsi in una postura sbagliata, ma se ci si alza e ci si muove abbastanza spesso, si eviterà di mettere il collo in una posizione malsana.
  2. Prendere alcuni accorgimenti ergonomici. Posizionare il monitor del computer a livello degli occhi in modo da poterlo vedere facilmente. Utilizzare la funzione viva-voce sul telefono o utilizzare le cuffie. Posiziona il tablet su un cuscino in modo che si trovi ad un angolo di 45°, invece di posizionarlo in grembo e dover piegare il collo per vederlo.
  3. Se si indossano occhiali, tenere aggiornata la prescrizione medica. Quando la prescrizione di occhiali da vista non è aggiornata, si tende a muovere la testa indietro per vedere meglio.
  4. Non utilizzare troppi cuscini durante il riposo notturno. Dormire con diversi cuscini sotto la testa può ridurre l’escursione di movimento del collo.
  5. Imparare a conoscere i propri limiti. Ad esempio, prima di spostare un grande armadio attraverso la stanza, considerate prima come potrebbero essere messe sotto stress e carico sia il collo che la schiena, meglio chiedere aiuto.
  6. Fare una buona notte di sonno. I problemi di sonno aumentano il rischio di alcune condizioni come il dolore muscolo-scheletrico.

Generalmente il dolore al collo non è niente di cui preoccuparsi, ma se si verifica associato ad altri sintomi, come il dolore irradiante, debolezza o intorpidimento di un braccio o gamba, meglio recarsi dal proprio medico.

Assunta Cartaginese - Coordinatrice dei Fisioterapisti - Gruppo MultiMedica