Mamma e bambino

Una mamma, un papà e… …una casa a prova di bambino

Se il neonato, solitamente, non compie spostamenti autonomi, via via crescendo il suo “essere nello spazio” cambia così come cambiano i suoi movimenti e la sua capacità di spostarsi nell’ambiente circostante.I guai seri incominciano non appena il bebè inizia a gattonare. In questa fase bisogna prestare più attenzione alla sicurezza della casa, per permettere al bambino di muoversi liberamente senza farsi male.

Non serve avere grandi spazi, l’importante è sgombrare il campo da oggetti pericolosi, appuntiti e fragili: riponete i soprammobili nei ripiani più alti, fissate mobili e televisori alla parete con i tasselli e spostate gli oggetti che potrebbero rompersi.

Ogni stanza nasconde poi i suoi pericoli. Vediamoli insieme.

La cameretta

  • Deve essere aerata, luminosa e mai troppo calda: precauzioni all’apparenza banali ma fondamentali per prevenire, per esempio, la SIDS, la sindrome della morte in culla.
  • Per lo stesso motivo, la culla del bambino deve essere sgombra, senza giochi o peluche, e il bambino deve dormire a pancia in su e non troppo coperto.
  • Le sponde del lettino devono essere sufficientemente alte, la distanza tra le sbarre deve essere inferiore agli otto centimetri e il materasso deve coprire tutta la superficie della rete.
  • Evitate idi far dormire i bambini con catenelle, nastri o altro che potrebbero soffocarli.

Il bagno

  • Mai lasciare un bambino solo in bagno! L’acqua può essere un elemento molto pericoloso.
  • Attenzione agli scivolamenti sul pavimento bagnato
  • I medicinali, come i detergenti, vanno tenuti sotto chiave ed in luoghi a lui poco accessibili
  • Chiudete sempre l’oblò della lavatrice : il bimbo potrebbe entrarci.
  • Non lasciate mai il bambino solo sul fasciatoio

La cucina

  • Attenzione ai fornelli: le pentole vanno posizionate nei fuochi più lontani e con i manici rivolti verso il muro
  • Idem per il forno: mai lasciare il bimbo solo in cucina se questo è acceso, perché riscalda e brucia anche se toccato dall’esterno: Considerate inoltre che il bimbo può aggrapparsi alla maniglia del forno e aprirlo con il suo stesso peso con il danno che ne potrebbe seguire
  • Non lasciate accendini o fiammiferi in giro
  • Le sostanze detergenti vanno messe in alto o sottochiave per evitare di essere facilmente raggiungibili. Non travasate mai in altro contenitore le sostanze detergenti perché il bambino potrebbe essere tratto in inganno, attenzione alle buste di plastica.

Il salotto:

  • Attenzione agli apparecchi hi-tech come stereo, DVD, televisori. I bambini potrebbero giocarci con le dita e toccare i cavi e prese elettriche. Si potrebbero utilizzare dei comodi copri presa
  • Quando sistemate gli oggetti sulle mensole, non metteteli in bilico o in equilibrio instabile
  • Attenzione agli spigoli dei tavolini bassi: i colpi di testa sono all’ordine del giorno, soprattutto quando il bambino compie i primi passi.

La terrazza o il balcone:

  • Attenzione alle ringhiere di finestre e balconi: se non fossero abbastanza alte provvedete con reti, paraventi e quant’altro possa rendere la protezione più adeguata
  • Non mettete vasi accanto alle ringhiere perché il bambino potrebbe utilizzarli come base per arrampicarsi, sporgendosi troppo nel vuoto. Lo stesso vale per sedie o mobili da giardino.

Il giardino:

  • Attenzione massima se i bambini giocano vicino all’acqua o in prossimità di un pozzo
  • Osservate che il bambino non si metta in bocca foglie, manciate di terriccio o oggetti trovati per terra
  • Attenzione alle sostanze chimiche usate per il giardinaggio.

Attenzione inoltre a… i giochi (soprattutto se regalati da altri!)

  • Attenzione alle parti che potrebbero staccarsi o venire inalate.
  • Controllate la presenza del marchio di origine europea (CE).
  • Non acquistateli mai in negozi non controllabili o sulle bancarelle, soprattutto se sono troppo economici e con etichette scritte in altre lingue.
  • In caso di giochi elettrici, un modo per assicurarsi della loro provenienza e sicurezza è verificare la presenza del marchio IMQ. Devono inoltre funzionare con trasformatori di corrente esterni, con salvavita e bassa tensione.
  • Da ultimo, ricordatevi di acquistare il gioco in base all’età del bambino e controllate che utilizzi sempre giocattoli integri e adatti a lui.

Il fumo

Fa male a tutti, grandi e piccini. Scontato – ma forse no – ricordare che in casa non bisogna mai fumare, né tanto meno in loro presenza! Si ricordino i danni del fumo passivo, che si propaga oltre le stanze ove l’adulto fuma. Se fuma l’adulto, fuma anche il bambino.