Offerta Test COVID-19 per le Aziende

MultiMedica per le Aziende
la nostra divisione di Medicina del Lavoro con i suoi 30 anni di esperienza nell’ambito della Sorveglianza Sanitaria, unitamente ad un forte radicamento in Lombardia con 4 ospedali, è al fianco delle Aziende e dei Lavoratori con un’ampia gamma di prestazioni e percorsi diagnostici utili alla prevenzione, sorveglianza, contrasto e contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2 negli ambienti di lavoro, al fine di:

  • tutelare la salute dei Collaboratori dell’Impresa e, conseguentemente;
  • preservare la continuità aziendale dell’Impresa nella condizione di maggior sicurezza possibile;

nell’interesse di tutti gli Stakeholder dell’impresa: non solo i Lavoratori, i loro Familiari e l’Azienda, ma anche Clienti, Fornitori, Finanziatori ed Azionisti.

La ripresa e la continuità delle attività produttive è infatti fondamentale per il Paese, e la dimensione epidemiologica del contagio tra i lavoratori è fondamentale per la ripresa economica.

Grazie alla disponibilità, tra le proprie strutture milanesi, di un sofisticato laboratorio di microbiologia e virologia autorizzato da Regione Lombardia la nostra divisione di Medicina del Lavoro è in grado di erogare in totale autonomia e in tempi rapidi sia presso le strutture MultiMedica, sia direttamente presso le sedi delle aziende clienti, nonché in modalità “service”, la gamma completa delle prestazioni cliniche utili alla prevenzione della diffusione del virus SARS-CoV-2:

Le suddette prestazioni cliniche di Medicina del Lavoro sono rese a favore dei collaboratori di un’Azienda da parte di Centro Medico Polispecialistico AIECS S.r.l. (Società controllata da MultiMedica S.p.A.) in regime di solvenza, a carico dell’Azienda.

MultiMedica, quarto gruppo sanitario privato polispecialistico italiano operante in Lombardia in regime di accreditamento con il SSN nelle aree di (a) erogazione prestazioni sanitarie, (b) attività di ricerca, e (c) attività di didattica/formazione:

  • ha maturato una significativa esperienza nella diagnosi e cura sul SARS-CoV-2, con quasi 1.000 casi trattati (tra clinica e follow-up) nei 3 ospedali lombardi del gruppo riconvertiti a coronavirus;
  • in qualità di IRCCS, MultiMedica è inoltre da sempre in prima linea per la ricerca sul virus con trial clinici su popolazioni, volti a valutare l’epidemiologia del contagio in specifici ambiti collettivi, tra cui il progetto Mustang Occupation in partnership con l’Università degli Studi Milano-Bicocca: il primo studio italiano che si è occupato di valutare la prevalenza di anticorpi nella popolazione di lavoratori;
  • grazie alla disponibilità «in house» di un sofisticato laboratorio di microbiologia e virologia autorizzato da Regione Lombardia è in grado di garantire in totale autonomia e in tempi rapidi l’intero processo di analisi e refertazione dei test (sierologici e tamponi)

Nel contesto attuale, in cui:

  • i risultati dell’indagine nazionale di sieroprevalenza hanno evidenziato una diffusione del contagio del 2,5% della popolazione italiana (cioè 6 volte superiore rispetto ai casi intercettati ufficialmente durante la pandemia), con la Lombardia che ha registrato il picco massimo con il 7,5% di sieroprevalenza, e punte addirittura del 24% e 19% nelle province di Bergamo e Cremona;
  • l’aspettativa realistica dei tempi per poter disporre di un vaccino su larga scala è di 10/12 mesi;
  • si sta registrando un netto incremento dei contagi a seguito della maggior mobilità connessa al periodo vacanziero e l’attenzione delle autorità preposte è concentrata sulla tempestiva identificazione e gestione di inevitabili futuri micro-focolai (specifici ambiti collettivi geografici, sociali, lavorativi) 

solo SCREENING (Test e Tamponi) tempestivi, e ripetuti nel tempo, costituiscono la risposta idonea, in un contesto di un equilibrato rapporto costi/benefici, al tema della prevenzione e del contenimento del virus nello specifico ambito di una collettività nei prossimi 12 mesi.

L’effettuazione di screening aziendali (Test e Tamponi) ripetuti nel tempo, comporta indirettamente, ulteriori ricadute positive in vari ambiti aziendali:

  • per i collaboratori (e quindi indirettamente dei loro famigliari) il programma rappresenta un benefit molto ricercato in questa fase storica, ancor di più qualora l’azienda opti per una modalità di erogazione della prestazione presso la propria sede (non c’è necessità di recarsi presso un ospedale/centro medico, luoghi non certamente percepiti come salubri in questo periodo);
  • per il management e gli organi sociali, oltre a rappresentare un elemento di autotutela in tema di corporate responsability, in quanto strumento che trascende i protocolli di sicurezza vigenti, è un concreto strumento atto a dimostrare nei rapporti con gli stakeholder (organi di vigilanza, società di revisione, clienti, fornitori, finanziatori, azionisti etc.) una politica attiva di tutela/preservazione della continuità aziendale, in quanto strumento idoneo a favorire la prevenzione dei c.d. micro-focolai.