Prevenzione

Cari diabetici… non trascuratevi!

L’anno 2020 verrà ricordato nei libri di storia per quanto l’epidemia Covid-19 abbia impattato sulla vita di tutti noi. Purtroppo il disagio maggiore ha colpito i soggetti più fragili, ovvero gli anziani e chi è affetto da patologie croniche come il diabete, che sono tra le categorie più esposte alle complicanze del temibile coronavirus. La difficoltà nel seguire un adeguato stile di vita e nel rimanere in contatto con il personale medico specialistico, e la conseguente scarsa aderenza alla terapia farmacologica, hanno messo a dura prova il soggetto affetto da diabete, con rischio di peggioramento del compenso della malattia metabolica.

Il diabete è una patologia che necessita di assistenza e controlli molto serrati: fin dall’inizio dell’emergenza, per non far mancare il fondamentale rapporto con il Centro di Diabetologia, il Gruppo MultiMedica si è attivato per fornire ai pazienti in terapia insulinica multi-iniettiva un servizio di teleassistenza, con monitoraggio e consulti da remoto, utile per ricevere un supporto costante dal diabetologo e gestire la malattia anche a distanza, grazie all’impiego di nuove tecnologie digitali.

Non solo, per poter offrire ad un numero sempre maggiore di pazienti un’assistenza puntuale e capillare, oltre ad aver attivato questo importante servizio di monitoraggio da remoto, il nostro Gruppo ha aperto un nuovo ambulatorio diabetologico presso il Centro Ambulatoriale Multispecialistico di Via San Barnaba a Milano, gestito dal sottoscritto e dalla dr.ssa Loredana Bucciarelli.
Un nuovo spazio che si inserisce in una struttura totalmente “Covid-free” nel centro della città, si avvale di un team diabetologico multi-specialistico ed è specializzato nel trattamento del diabete di tipo 1, di tipo 2 e gestazionale, ma anche delle malattie endocrine, come le patologie della tiroide, l’osteoporosi e l’obesità.

È fondamentale ricordare come l’ottimizzazione della glicemia (che permette di evitare i rischi ipoglicemici), l’utilizzo di terapie adeguate di ultima generazione, nonché l’approccio a tecnologie sempre più sofisticate nella misurazione delle glicemie, permettono di ridurre l’impatto delle complicanze della malattia – proteggendo cuore, rene, cervello e sistema nervoso – e migliorano sensibilmente il benessere della persona diabetica.
Ancora una volta, quindi, rinnovo il consiglio ai pazienti diabetici di effettuare adeguati controlli specialistici, anche solo per una conferma dell’adeguatezza della terapia assunta, farmacologica e non.

Dr. Cesare Celeste Berra, Responsabile Diabetologia Clinica, Dipartimento Universitario Endocrino-Metabolico, IRCCS MultiMedica