Clinica Odontoiatrica ODONTOIATRIA e STOMATOLOGIA

Il paziente accede alla Clinica con una prima visita specialistica effettuata da un odontoiatra che valuta lo stato di salute dei denti, delle gengive e della bocca accertando le condizioni di salute generale del paziente e i fattori di rischio comuni all’odontoiatria e ad altre specialità. Se necessario e indicato, vengono prescritte radiografie per ulteriori approfondimenti diagnostici.

Come prescritto dalla normativa la visita è offerta dal SSN a tutta la popolazione anche al fine della diagnosi precoce di patologie neoplastiche del cavo orale e del trattamento immediato delle urgenze odontoiatriche.

Al termine del percorso diagnostico, l’odontoiatra illustra al paziente il progetto di terapia più appropriato e lo informa relativamente alle caratteristiche delle cure proposte o delle cure alternative, rispondendo alle necessità economiche del paziente.

In un secondo tempo il paziente incontra il personale amministrativo che sottopone il preventivo o i preventivi alternativi relativi alle cure illustrate, informa sulle modalità di prenotazione e sulle facilitazioni di pagamento.

Le patologie del cavo orale, di norma associate a inadeguata igiene orale e stili di vita non salutari, influiscono negativamente sulla qualità di vita delle persone, soprattutto se associate a malattie cronico-degenerative, immunitarie e infettive.

Sebbene ciò sia ampiamente noto, la quota di offerta pubblica odontoiatrica è oggi limitata: si stima che in Italia non sia superiore al 7,8% del totale e che la percentuale di cittadini che non ha la possibilità di recarsi dall’odontoiatra privato sia superiore al 50%.

Le patologie di pertinenza odontoiatrica più diffuse nella popolazione sono la carie e la malattia parodontale. La malattia cariosa è la causa principale di perdita di elementi dentari in giovane età; la malattia parodontale è la causa principale di perdita di elementi dentari in età adulta e avanzata.

I dati epidemiologici sono peggiori nei soggetti vulnerabili.

Tali patologie, se non tempestivamente intercettate e adeguatamente trattate, possono determinare l’insorgenza di edentulismo e delle relative conseguenze a livello locale e sistemico con importanti ricadute sullo stato di benessere psico-fisico della persona.

Poiché sia la carie che la malattia parodontale sono patologie assolutamente prevenibili, da quanto sopra esposto emerge con chiarezza l’esigenza di attività di prevenzione e, quindi, di trattamento precoce.

Prestazioni di prevenzione preservano la salute orale e possono ridurre in modo significativo la spesa sanitaria negli anni futuri.

 

Sono in aumento i tumori del cavo orale, con circa il 5% degli italiani colpiti ogni anno e 43.000 nuovi casi, tra cui sempre più giovani (40%). Tra le cause, innanzitutto una diagnosi tardiva che di per sé provoca 8.000 morti in più l’anno e una percentuale che raggiunge il 63% di tumori scoperti in stadio avanzato. E poi, la scarsa propensione degli italiani alle visite odontoiatriche, registrata dall’ultimo Rapporto ISTAT e causata nell’85% dei casi da costi ritenuti troppo alti.

Roma, 23° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontoiatriche della Sapienza Università di Roma, in un Simposio dedicato al tema dei tumori maligni del cavo orale.

Tra i principali fattori di rischio del tumore del cavo orale, prima di tutto fumo e alcool, per l’80%; il restante 20% è costituito da scarsa igiene orale, da uno scorretto posizionamento di protesi dentarie, da una dieta povera di frutta e verdura, da infezione da Papillomavirus (HPV), quest’ultima trasmissibile sessualmente.

Prestazioni Odontoiatria Pediatrica

VISITA ODONTOIATRICA cittadini in età evolutiva (0-14 anni) in convenzione SSN

Il Sistema Sanitario Regionale raccomanda e offre la visita odontoiatrica a tutti i soggetti in età evolutiva, senza limitazione di frequenza, anche con finalità preventiva educativa; nella visita sono comprese la radiografia endorale e l’eventuale rimozione di corpo estraneo. La visita può essere prescritta dal Pediatra di Libera Scelta o dal Medico di Medicina Generale o dallo specialista dell’ambulatorio accreditato su ricettario SSN.

Regione Lombardia odontoiatria Sub Allegato D_DGR2018_1046_regole_esercizio_2019

PRESTAZIONI cittadini in età evolutiva (0-14 anni) in convenzione SSN

  1. estrazioni;
  2. chirurgia parodontale;
  3. chirurgia orale ricostruttiva;
  4. ablazione del tartaro;
  5. incappucciamento indiretto della polpa;
  6. trattamenti ortodontici, limitatamente ai minori con patologie ortognatodontiche a maggior rischio (grado 4/5 dell’indice IOTN) che versano in condizioni di vulnerabilità sanitaria e/o sociale; ecc.
  7. applicazione di vernici cario-protettive e/o di sigillanti su denti permanenti e sesti da latte;
  8. terapia riabilitativa delle lesioni cariose della dentatura decidua con tecniche restaurative provvisorie o minimali;
  9. terapia delle lesioni dei denti permanenti;
  10. applicazione di mantenitori di spazio nel caso di estrazione del V° deciduo con polpa compromessa (escluso il costo dell’apparecchio che è a carico del paziente).

VISITA ODONTOIATRICA E PRESTAZIONI PREVENTIVE in SSN

Il Sistema Sanitario Regionale offre la visita e le prestazioni di controlli delle patologie dento-parodontali della gravida residente in Regione Lombardia.

Riferimento normativo

Regione Lombardia odontoiatria Sub Allegato D_DGR2018_1046_regole_esercizio_2019

“E’ inoltre possibile erogare le prestazioni di controllo delle patologie dento-parodontali della gravida residente in Regione Lombardia, mediante l’applicazione di protocolli dento- parodontali preventivi professionali mirati. Ciò in considerazione delle interrelazioni tra la patologia orale della madre e la patologia orale del bambino ed al fine di indirizzare correttamente i comportamenti preventivi della madre, già in fase di gravidanza.”

Strategie preventive nella gravida:

  • Durante la gravidanza la donna è particolarmente sensibile ad interventi di prevenzione e promozione della salute.
  • La Prevenzione orale della gravida può incrementare il suo livello di salute e quello del nascituro.
  • La gravidanza non è un motivo per rinviare le cure odontoiatriche di routine o il trattamento di condizioni acute o necessarie.

Attività previste prima, durante e dopo la gravidanza, seguendo raccomandazioni cliniche convalidate a livello scientifico

  • Visite diagnostiche odontoiatriche preventive
  • Trattamento delle gengiviti
  • Trattamento delle parodontiti
  • Carie dentali

Ogni anno vengono effettuate 600 visite odontoiatriche accogliendo sia piccoli pazienti nella fascia evolutiva 0-14 che adulti. Vengono stilati piani terapeutici piani terapeutici in solvenza o in SSR (Sistema Sanitario Regionale) a seconda delle categorie sanitarie in cui rientrano i pazienti (in SSR o in solvenza).

Oltre a coprire tutti gli aspetti ambulatoriali e diagnostici delle patologie della bocca e dei denti si applicano le più avanzate tecniche di cura e riabilitazione per il trattamento:

  • Chirurgia implantologica con tecnica mini invasiva
  • Gestione multidisciplinare del paziente con patologie sistemiche: cardiopatie, malattie della coagulazione, diabete.
  • Gestione del paziente oncologico e del paziente in attesa di trapianto di organo per verifica dei foci infettivi e certificazione di salute orale
  • Trattamenti ortodontici con allineatori invisibili
  • Prevenzione primaria e secondaria del cancro orale.

Responsabile Sanitario Odontoiatrico

Dr. Badino Mario Giuseppe

Medici Chirurghi Odontoiatri

Dr. Damia Lorenzo Giuseppe

Dr. Carrieri Diego

Referente odontoiatria pediatrica e ortognatodonzia

Dr. Rossini Gabriele

ASO

Bossanelli Fernanda

Amministrativi

Rabuffetti Sara

Maruntelu Daniela Mariana