Trattamento del Piede Diabetico Ospedale San Giuseppe

Direttore: Prof. Carlo Maria Ferdinando Caravaggi

L’Unità Operativa del Piede Diabetico si occupa della patologia subdola, poiché asintomatica, ma pericolosa se sottovalutata e non opportunamente curata, del Piede Diabetico. Offre un approccio completo a questa patologia, si occupa infatti di ricerca, prevenzione, diagnosi, trattamenti ambulatoriali, ortesi, cura delle complicanze e chirurgia, se necessaria. Assicurare un trattamento efficace, che consenta al paziente una rapida ripresa del cammino e un miglioramento della qualità di vita, è l’obiettivo primo del Centro del Piede Diabetico MultiMedica. Tutto ciò grazie a un approccio multidisciplinare che coinvolge sia il paziente, che medici, infermieri, podologi e tecnici ortopedici.

  • Prevenzione: La collaborazione del team con i Medici di Medicina Generale consente di identificare i soggetti a rischio di diabete e attivare il programma di prevenzione. Il programma prevede dei percorsi strutturati di modificazione degli stili di vita attraverso la sinergia di medici di medicina generale e specialisti diabetologi.
  • Diagnosi: Per affrontare le problematiche del Piede Diabetico, un inquadramento diagnostico corretto anche dei primi sintomi e delle eventuali lesioni è fondamentale per ottimizzare la terapia. Il paziente è sottoposto a un triage per valutare la necessità di un monitoraggio, di un trattamento conservativo ambulatoriale o di ricovero immediato, sempre in condivisione con il medico curante.

Una diagnosi rapida e un trattamento tempestivo anche dei quadri più severi si avvale della collaborazione della Chirurgia Vascolare e della Cardiologia Interventistica, specializzate nel trattamento chirurgico ed endoluminale dell’arteriopatia diabetica periferica.

  • Cura: La presenza di un’ulcera anche non infetta è sempre un’urgenza perché potrebbe evolvere rapidamente verso un’infezione severa. L’ambulatorio attivo da lunedì a venerdì per appuntamenti di controllo e per visite con carattere di urgenza. In caso di urgenza, il paziente si reca presso il Pronto Soccorso del nostro ospedale, dove è visitato dall’equipe che valuta la necessità di un ricovero o di un intervento chirurgico (possibile h24).

I pazienti diabetici nefropatici e in dialisi, che presentano quadri infettivi e ischemici ancora più complessi, poiché interessano sia gli arti inferiori che superiori, si avvalgono anche della supervisione dei colleghi dell’Unità di Nefrologia e Dialisi.

  • Ortesi: A seconda del profilo clinico e delle eventuali lesioni può rendersi necessario l’utilizzo di dispositivi ortopedici. La consulenza di un Tecnico Ortopedico Specializzato permette di individuare il percorso più idoneo da seguire per il paziente.
  • Assistenza domiciliare: Il percorso di cura si completa a casa con l’assistenza domiciliare.

Ricerca

In MultiMedica l’approccio allo studio e all’assistenza dei pazienti con malattie metaboliche è a 360 gradi. Un team di giovani ricercatori è guidato da studiosi di esperienza per trovare strategie di screening precoce e individuare marcatori che valutino l’entità del rischio cardiovascolare nelle persone predisposte al diabete con uno studio di indagine su stili di vita e abitudini alimentari.

Altre aree di ricerca sono della U.O del trattamento del Piede Diabetico sono: lesioni acute infette del Piede Diabetico, amputazioni maggiori e minori, correzione della deformità e dell’instabilità articolare del piede diabetico (Neuroatropatia di Charcot), trattamento chirurgico delle lesioni ulcerative di varia eziologia degli arti inferiori.

Il trattamento chirurgico, in urgenza, delle infezioni gravi e, in elezione, della correzione delle severe deformità e instabilità articolari del piede diabetico, quali ad esempio la Neuroatropatia di Charcot, rappresentano una specializzazione del Centro del Piede Diabetico.

Prof. Carlo Maria Ferdinando Caravaggi, Direttore