Diagnosi e cure

Caldo o freddo? Questo è il problema

Cos’è meglio per lenire i dolori?

La borsa del ghiaccio o un impacco caldo? Quante volte ci saremo posti questa domanda, rimanendo nel dubbio di quale fosse la soluzione più adatta.

Partiamo da un assunto generale: il ghiaccio è vasocostrittore, pertanto riduce il dolore acuto, dà sollievo all’infiammazione e limita i lividi. Il caldo, al contrario, aumenta il flusso sanguigno, pertanto rilassa i muscoli rigidi e dà sollievo alle giunture doloranti.

Nello specifico:

  • per le lesioni sportive: il ghiaccio è meglio per i dolori acuti, infiammazioni e rigonfiamenti. Il caldo, infatti, agevola il processo infiammatorio. Il calore umido (ad es un bagno caldo) può invece essere un valido aiuto per sciogliere i muscoli prima di un’attività fisica o di stretching.
  • Per le emicranie: impacchi freddi sopra la fronte, gli occhi e le tempie aiutano a ridurre le pulsazioni dell’emicrania. Un panno caldo, invece, può essere d’aiuto per ridurre gli spasmi del collo che alimentano il mal di testa.
  • Per le artriti: il caldo vince per artriti e dolori osteoarticolari che perdurano da più di sei settimane. Ma per attacchi di gotta acuta è preferibile il ghiaccio.

Particolare cautela per chi ha scarsa sensibilità perché soffre di neuropatia (dal diabete ad altre condizioni) o della sindrome di Raynaud: temperature elevate possono danneggiare la cute.

Rimedi pratici:

  • impacchi freddi: collocare piselli o fagioli congelati o cubetti di ghiaccio in una borsa da applicare sulla zona dolorante. È possibile ripetere il trattamento per oltre 48 ore fino a che il gonfiore o l’infiammazione diminuisce. Il tempo di applicazione dovrà essere di 10 / 15 minuti per volta con l’accortezza di non ustionare la cute.
  • Massaggi freddi: congelare dell’acqua in un bicchiere di carta richiudibile, una volta congelata togliere il coperchio e massaggiare l’area fino a che il dolore si allevia (trucchetto utile per trattare zone troppo scomode per impacchi di ghiaccio, come il gomito o il tallone).
  • Maschere fredde: collocare sopra la fronte e le tempie una maschera fredda, acquistabile in farmacia, oppure un asciugamano imbevuto di acqua fredda.
  • Calore umido: immergersi in una vasca (va bene anche la doccia) con acqua tiepida, non caldissima.
  • Impacchi caldi: indossare un collare caldo, acquistabile in farmacia, attorno al collo come fosse una sciarpa (ideale al lavoro o in viaggio).