Eventi

Il decalogo per i tuoi occhi

Per sviluppare e mantenere un’ottima qualità visiva è indispensabile eseguire visite periodiche dal proprio oculista fin dai primi anni e per tutta la vita. Ma anche le nostre abitudini quotidiane giocano un ruolo fondamentale, specialmente queste 10:

1) Smartphone e pc? Fate una pausa!

Se alla sera, gli occhi vi danno fastidio o sono arrossati, è probabile che il motivo sia l’eccessivo lavoro al computer o l’uso del telefonino. Cercate di fare una pausa ogni 20 minuti per qualche decina di secondi, così da far riposare gli occhi.

2) Lenti a contatto? Igiene e mai la notte!

Dormire con le lenti a contatto (a meno che non siano le lenti di ortocheratologia notturna) è una pessima abitudine. Il rischio di infezioni oculari è infatti molto alto. Così come pulirle con la saliva o l’acqua corrente! Usate sempre i prodotti appositi per la detersione, oppure sostituitele.

3) Usate i colliri nel modo corretto

Le lacrime lubrificanti ci aiutano moltissimo nella nostra vita quotidiana, sia quando lavoriamo molto davanti a un computer sia quando la nostra lacrimazione diventa insufficiente. Ma anche l’uso dei colliri ha qualche semplice regola! Per esempio, i colliri monodose possono rimanere aperti solo poche ore, mentre quelli multidose durano qualche mese. Dopo questo tempo, perdono la loro sterilità e il rischio infettivo è dietro l’angolo.

4) Per vedere bene…bisogna mangiare bene!

Anche la vista è influenzata dallo stile di vita, specialmente quello alimentare. I migliori cibi per i nostri occhi sono gli agrumi, le verdure a foglia larga, il pesce, i cereali o le noci, tutti ricchi di vitamine, zinco e omega 3.

5) …E bere molto!

Avere un equilibrio idrico corretto è importante anche per gli occhi. Se beviamo poco, è più frequente vedere le “mosche volanti”, corpuscoli cellulari che abitano il gel vitreo che riempie il nostro occhio. E una buona idratazione aiuta anche la produzione lacrimale!

6) Attente al trucco!

Ogni tipo di trucco che si usa per il contorno occhi, che sia mascara, eyeliner, ombretto o crema, è potenzialmente rischioso. Attenzione a non avvicinarsi troppo alla superficie oculare per non creare abrasioni, struccarsi sempre prima di andare a dormire per non dare irritazione, e sostituire i prodotti ogni 3 mesi circa, dato che sono un ambiente favorevole alla crescita batterica.

7) E dormite il tempo necessario

La mancanza di sonno crea molti problemi alla salute, alcuni anche agli occhi. Spasmi palpebrali, secchezza oculare, difficoltà di messa a fuoco, dolori retro-orbitali possono essere conseguenza di ciò. Prendetevi il tempo necessario per riposarvi a sufficienza

8) Non guardare direttamente il sole

Fissare il sole o forti fonti luminose (come la fiamma da saldatore, i lettini solari o i laser) può essere molto pericoloso. Infatti, tutte queste sorgenti luminose possono creare danni irrimediabili alla retina! E non dimenticate di proteggere la proprio vista con occhiali di qualità con lenti per la protezione dai raggi UV.

9) Gli impacchi fanno bene… se fatti bene!

Gli impacchi caldi hanno notevoli proprietà benefiche per ristabilire il corretto equilibrio della superficie oculare, ma se fatti male possono risultare addirittura dannosi. Non è necessario bagnarli con prodotti vari come la camomilla, ancor di più se è zuccherata. Vanno benissimo impacchi immersi nella semplice acqua calda, e appoggiateli senza che siano ustionanti!

10) Non dimenticatevi del vostro oculista di fiducia!

Non ignorate i sintomi di allarme come le mosche volanti o i lampi luminosi. E anche se vi sentite bene non dimenticate di effettuare controlli oculistici periodici. Basta una visita per diagnosticare malattie gravi come il glaucoma o la maculopatia, o migliorare la propria qualità visiva con i giusti consigli!

Prof. Paolo Nucci – Matteo Scaramuzzi
Clinica Oculistica Universitaria, Ospedale San Giuseppe/Università degli Studi di Milano