Eventi

Giornata mondiale della Voce

La voce è il mezzo attraverso cui comunichiamo

Forse l’uso del linguaggio è la cosa più importante che ci distingue dagli altri animali. Ma quando gli umani hanno iniziato ad usare il linguaggio e perché? Uno studio recente suggerisce che gli umani abbiano iniziato precocemente ad usare il linguaggio per comunicare ai propri simili come foggiare gli utensili, che così grande ruolo hanno occupato per la affermazione della nostra specie sulla terra.

L ‘evoluzione morfologica della cassa toracica, la sua innervazione ed il controllo del respiro si sono evoluti in maniera propedeutica alla fonazione. Il tratto vocale umano è poi diverso da quello degli altri primati essendo la laringe umana più bassa rispetto a quella degli altri primati con uno spazio aumentato tra laringe e velo palatino, questo dal punto di vista della protezione dell’apparato respiratorio da eventi di inalazione è svantaggioso ma permette una migliore fonazione.

L’articolazione vocale ed il linguaggio sono dunque, forse, il mezzo principale attraverso cui siamo diventati la specie dominante, nel celebrare la “Giornata Mondiale della Voce” celebriamo dunque l’essenza stessa della nostra umanità, la base della nostra socialità, della comunicazione dei nostri sentimenti, il mezzo attraverso cui tramandare la conoscenza.

Quello che ci rimane è tutelare questo prezioso strumento, migliorando la qualità dell’aria respirata, prevedendo patologie come il reflusso gastroesofageo che possono infiammare la nostra laringe ed anche imparando ad usare la voce in modo appropriato parlando con un ritmo corretto ed una respirazione corretta.

Quindi la voce ed il linguaggio sono l’essenza stessa della nostra umanità vanno dunque tutelati. Il primo punto riguarda l’ambiente in cui ci troviamo, sembra quasi inutile sottolineare come l’inquinamento ambientale giochi un ruolo negativo per la salute dell apparato respiratorio e quindi della voce, questa considerazione non si ferma però a guardare il più ampio discorso ambientalista ma riguarda soprattutto l’ecologia degli spazi che occupiamo, per esempio la polvere di gesso che si respira nelle aule, il fumo di tabacco passivo, lo scarso ricambio di aria, i filtri sporchi dei condizionatori e così via.

È necessario poi curare le affezioni del naso, dei seni paranasali, l’igiene orale, ed affezioni bronchiali, prevenire o curare il reflusso gastroesofageo, usare con parsimonia farmaci e “ puff” inalatori che sono quasi sempre nocivi per le corde vocali. È poi fondamentale usare bene la propria voce senza sottoporla a sforzi incongrui per volume tono e velocità di eloquio ricordando che la voce come qualsiasi altro strumento musicale ha bisogno di aria per funzionare e una buona respirazione è alla base di tutto